KONEY KONEY

BLOG

Posted on: 2017-08-24

KALAPODIS article for NEURAL 03 (NOV 1994)

Hard Tracks, Dimensione Rave by Fabrizio Usberti

This is one of the articles written by Kalapodis (Fabrizio Usberti, an Italian Hardcore DJ and record distributor AKA Sinapsi) for Neural magazine, during early nineties. Sorry, Italian only! 

DJ Kalapodis' articles (and Neural itself) are among the "cursed lectures" from the days of my youth which deeply influenced and shaped the way I still think today. Sentences like: "Lottare perchè il rumore sia ancora la colonna sonora della vostra vita" keep resounding in my head on a daily basis.

Fabrizio showed a degree of knowledge and consciousness of the Hardcore scene in its early years which is astonishing for the time and here he also repeatedly speaks about the connection between Amiga computers and Hardcore music, again something which convinced me the Amiga was the right instrument to exactly shape the sounds I had in mind.

Sadly, in 2003 Fabrizio Usberti died in a car accident.
 

        

DECONTAMINAZIONE: ASSALTO!!! ASSALTO!! ASSALTO!

Il quarto assalto è vostro, continuando a fluire da questa porta d'accesso info-in-fiamme. Spero peraltro non usiate questo come sistema esclusivo e che la vostra attitudine *core* non si soffochi ad un unico impatto.

La necessità di provocare e lanciare testimonianze vocali codificate digitalmente emerge dalla strada, unico LAB certo su cui basare l'analisi istologica del composto sociale del quale siamo irreversibilmente tessuti.

L'hardcore come movimento periferico sia di mercato che nei luoghi d'atmosphaera e produzione nutre spesso la propia creatività nella violenza e nella contaminazione ambientale. I muscoli si gonfiano alla rifrazione di questi elementi, ma l'emulazione modula in forza comunicativa!!! Un dichiarato istinto di reazione dell'organismo a legami ed alienazioni.

L'hardcore agisce come un bambino al quale facciamo le nostre confidenze, pretendendo poi il suo silenzio. Impossibile! Non esiste individuo capace di imprimere in una così giovane mente un così rigido ed astratto concetto come quello di segreto perchè inconsapevole dei vantaggi o svantaggi che una scelta o l'altra comportino, rendendo così la confessione uno stimolante argomento da porre all'attenzione dl chiunque possa mostrarsi interessato.

La scena è garantita dunque da una sua intrinseca incapacità a finalizzare e stigmatizzare il propio movente, lasciando aperto di fronte a sè, a qualsiasi prospettiva che gli offra un' estensione della sua sempre maggiore consapevolezza.

L'analogia con la giovane età non ha una ragione puramente esplicativa nella quale si consiglia di non fare gli stronzi con i pivelli, ma il fatto è che sono i pivelli stessi a condurre la trama di questo duro gioco. Quest'area d'azione è maggiormente loro e guai a chi gliela tocca!!!

Devo malgrado tutto spezzare una lancia a favore dei vecchi. Mi riferisco ai dj \ produttori dell'hardcore nazionale ovvero Moka \ Cirillo \ Kalapodis i quali, scampati ad ogni tentativo di riprogrammazione ad un loro ambiente più naturale, un fottuto ufficio o che so d'altro hanno continuato a lottare perchè il rumore sia ancora la colonna sonora della vostra vita.

E proprio di superpivelli che Neophyte è composto. 3 pazzi 3, armati di Amiga hanno con due meravigliosi EP conquistano tutta l'hardcore mondiale reputando i loro dischi come essenziali della produzione gabber olandese.
Dalla scelta iconografica delle copertine ai campioni di filastrocche e vocine aliene indemoniate viene volutamente ostentata la loro appartenenza alla tenera età.

In tutta questa conflittualità di spazi, di interessi, di gusti, di tendenze la necessità di comunicare e di rendere le idee sequenziabili è di primo ordine. La voce rimane il più spontaneo e potente mezzo di cui la natura ci ha dotato.

Ma la natura è cambiata e di molto, ed è quindi giusto sì dare credito ad un bel gorgheggio naturale, ma visto che tutto è così cambiato, spaccate più uova dogmatiche che vi è possibile con qualsiasi mezzo technologico.

Rimanendo in Amiga freaks vale la pena ricordare vecchi e nuovi amori prodotti con questa così ruvida macchina. AmigaTrax \ il primo! CyberMouse \ suicidamente ispirato Hardsequencer \ fuoco fuoco e fuoco e la nuova scuola tedesco\orientale Strike e DJ Hell Cosmic Killer.

Qualcuno a Frankfurt ha voluto ricordarci con 'Defenders of faith', ultimo attacco P.C.P, che la lotta non è lotta se ha in progetto una fine!

→ Full magazine scans from www.Retroedicola.it


Back to Blog Archive